Fondi per il rilancio cultura e spettacolo, audizione Commissione Cultura 24 febbraio

Mercoledì 24 febbraio si è svolta in Regione Veneto l’audizione della Commissione Cultura per discutere il PRRR: Piano Regionale per il Rilancio e la Resilienza.
Si tratta cioè del piano economico per definire la destinazione delle risorse economiche che la Regione riceverà grazie al Recovery Fund e che quindi amministrerà nei prossimi anni. Le linee guida del PRRR saranno vincolanti per il prossimo triennio.
RES, invitata dalla Regione stessa a portare il proprio punto di vista, ha presentato le proprie considerazioni e perplessità tramite la partecipazione del Presidente Filippo Tognazzo. A fronte di 1.526 Milioni totali, per il turismo sono previsti 1.406M (pari al 92%) mentre per la cultura rimangono 120M (8%), tutti assegnati a progetti di “conservazione” e “digitalizzazione” senza che vi sia alcuna traccia di sostegno indirizzato direttamente alla produzione artistica e culturale.
Spettacolo, teatro, danza, musica, arti performative risultano assenti da questo piano di rilancio.
Oltre a sanare questa inverosimile mancanza, RES ha richiesto concretamente che vengano stanziati 75 MLN (5% sul totale di 1.526M) precisamente per produzione, distribuzione e perfezionamento del settore.
Oltre a sostenere e rilanciare davvero un comparto in estrema sofferenza, ricordiamo che questa deve essere l’opportunità storica di ridefinire l’intero sistema della cultura e dello spettacolo in Veneto portandolo ad essere più equo, inclusivo e competitivo grazie all’intervento congiuto di un lungimirante, attento e mirato contributo al settore e ad un’azione radicale di riforma sui regolamenti che ci riguardano.

https://fb.watch/89GnkS1inE/